Stimoliamo la transizione verso la Circular Economy, facilitando la collaborazione tra il mondo universitario e quello industriale attraverso il supporto all’innovazione ed al trasferimento tecnologico

Untitled-2
infogra2a
circular

Circular Factory trova ispirazione dallo studio della Circular Economy

#Startingarevolution
La catena dell’economia lineare come l’abbiamo conosciuta dai tempi della rivoluzione industriale, si evolve in un modello ciclico, che si rinnova continuamente e che affonda le sue radici nelle famose tre R: riduci, riusa e ricicla, a cui oggi si aggiunge il concetto di remanufacturing.

E’ il modello dell’economia circolare, che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e le materie vengono costantemente riutilizzate, attraverso l’upcycling, ovvero, la trasformazione di rifiuti e materiali di recupero in prodotti di qualità superiore.

Tutto parte dall’innovazione, dall’esigenza di combattere l’inquinamento, di ridurre gli sprechi e di limitare le emissioni atmosferiche, principali cause dei cambiamenti climatici in corso.

infogra2a

Stimoliamo la transizione verso la Circular Economy, facilitando la collaborazione tra il mondo universitario e quello industriale attraverso il supporto all’innovazione ed al trasferimento tecnologico

Untitled-2
circular

Circular Factory trova ispirazione dallo studio della Circular Economy

#Startingarevolution
La catena dell’economia lineare come l’abbiamo conosciuta dai tempi della rivoluzione industriale, si evolve in un modello ciclico, che si rinnova continuamente e che affonda le sue radici nelle famose tre R: riduci, riusa e ricicla, a cui oggi si aggiunge il concetto di remanufacturing.

E’ il modello dell’economia circolare, che pone al centro la sostenibilità del sistema, in cui non ci sono prodotti di scarto e le materie vengono costantemente riutilizzate, attraverso l’upcycling, ovvero, la trasformazione di rifiuti e materiali di recupero in prodotti di qualità superiore.

Tutto parte dall’innovazione, dall’esigenza di combattere l’inquinamento, di ridurre gli sprechi e di limitare le emissioni atmosferiche, principali cause dei cambiamenti climatici in corso.

Dopo lo sviluppo sostenibile e la green economy, siamo approdati all’economia circolare, un modello che pone al centro la sostenibilità del sistema.

Chi

infogra3

Le professionalità coinvolte in Circular Factory hanno un comune denominatore: l’EcoCentrismo.

Circular Factory facilita il trasferimento tecnologico tra le Imprese e il mondo della ricerca nel campo dell’energia da fonti rinnovabili, dell’ambiente, della gestione dei rifiuti e dell’agricoltura 2.0, offrendo servizi di supporto all’innovazione per migliorare la sostenibilità ambientale dei prodotti e dei processi.

Il Team di Circular Factory, è composto da professionisti, atenei e ricercatori universitari che hanno deciso di condividere le proprie esperienze e i propri network di riferimento, mettendoli a disposizione della community.

Vogliamo cogliere insieme la più grande sfida dei prossimi anni: produrre in maniera sostenibile!

Legge di Reed (MIT):

“Il valore di una rete cresce in modo esponenziale se associato a gruppi con interessi comuni, che condividono idee, interessi, obiettivi e con un senso di appartenenza”

infogra3

Le professionalità coinvolte in Circular Factory hanno un comune denominatore: l’EcoCentrismo.

Circular Factory facilita il trasferimento tecnologico tra le Imprese e il mondo della ricerca nel campo dell’energia da fonti rinnovabili, dell’ambiente, della gestione dei rifiuti e dell’agricoltura 2.0, offrendo servizi di supporto all’innovazione per migliorare la sostenibilità ambientale dei prodotti e dei processi.

Il Team di Circular Factory, è composto da professionisti, atenei e ricercatori universitari che hanno deciso di condividere le proprie esperienze e i propri network di riferimento, mettendoli a disposizione della community.

Vogliamo cogliere insieme la più grande sfida dei prossimi anni: produrre in maniera sostenibile!

Legge di Reed (MIT):

“Il valore di una rete cresce in modo esponenziale se associato a gruppi con interessi comuni, che condividono idee, interessi, obiettivi e con un senso di appartenenza”

Innovation is the long-term driver of economic growth

Innovation is the long-term driver of economic growth

Cosa

infogra3

Circular Factory offre supporto all’Innovazione ed al trasferimento tecnologico mediante la costruzione di partenariati e collaborazioni tra Imprese, Università ed Enti di Ricerca, gestendo la redazione e presentazione di proposte progettuali a valere su strumenti di finanza agevolata.

Assistiamo i nostri clienti in tutte le fasi relative ai progetti di innovazione, dalla definizione del concept di progetto, alla ricerca dei partner (partnership building activities), dal supporto all’ottenimento di finanziamenti pubblici (regionali, nazionali ed europei), alla fase di realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo, includendo le attività di project management, engineering e studi di fattibilità.

L’implementazione del progetto e lo sviluppo degli aspetti d’innovazione, utilizzerà conoscenze interne alle aziende ed esterne ad esse, in perfetta armonia con il paradigma dell’Open Innovation.

Le nostre aree d’interesse

Ogni quadrante, è presidiato da un “tandem” Università/Impresa, capace di interpretare il fabbisogno d’innovazione con le experties accademiche e imprenditoriali. L’obiettivo è quello di creare un circolo virtuoso dell’innovazione sostenibile!

Senza-titolo-2

Incorporating sustainability into the business strategy such that the business model creates social and environmental value in addition to financial values

Circular Factory offre supporto all’Innovazione ed al trasferimento tecnologico mediante la costruzione di partenariati e collaborazioni tra Imprese, Università ed Enti di Ricerca, gestendo la redazione e presentazione di proposte progettuali a valere su strumenti di finanza agevolata.

Assistiamo i nostri clienti in tutte le fasi relative ai progetti di innovazione, dalla definizione del concept di progetto, alla ricerca dei partner (partnership building activities), dal supporto all’ottenimento di finanziamenti pubblici (regionali, nazionali ed europei), alla fase di realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo, includendo le attività di project management, engineering e studi di fattibilità.

L’implementazione del progetto e lo sviluppo degli aspetti d’innovazione, utilizzerà conoscenze interne alle aziende ed esterne ad esse, in perfetta armonia con il paradigma dell’Open Innovation.

infogra3

Le nostre aree d’interesse

Ogni quadrante, è presidiato da un “tandem” Università/Impresa, capace di interpretare il fabbisogno d’innovazione con le experties accademiche e imprenditoriali. L’obiettivo è quello di creare un circolo virtuoso dell’innovazione sostenibile!

Incorporating sustainability into the business strategy such that the business model creates social and environmental value in addition to financial values

Perchè

Think positive. Design Positive. Make Positive

cf_1

 Business

benefit

L’economia circolare è strettamente un concetto profit. I benefici che la Circular Economy offre, si traducono in opportunità di reinventare il business model, rendendolo più sostenibile e competitivo aumentando le politiche di riutilizzo e recycling. Un modello che mira al miglioramento dell’efficienza energetica ed all’ottimizzazione delle risorse produttive, a minimizzare l’uso di sostanze chimiche tossiche, ad eliminare rifiuti e sprechi, mediante un’attenta progettazione preliminare.

CF_Icons-08

Environmental

benefit

La sostituzione di materiali e sostanze chimiche rischiose attraverso lo sviluppo di alternative sostenibili e sicure, la conservazione delle risorse attraverso un ciclo produttivo circolare,  la riduzione dei rifiuti,  il crescente utilizzo di energie rinnovabili produrrà un enorme impatto positivo sugli ecosistemi che si tradurrà in tutela delle risorse naturali e riduzione dell’inquinamento.

cf_2

Social

benefit

Il conseguimento dei nuovi obiettivi della Commissione Europea in materia di economia circolare, creerebbe 580.000 nuovi posti di lavoro, una crescita del Pil fino a 7 punti percentuali, con il reddito disponibile delle famiglie europee che potrebbe risultare superiore di ben l’11% rispetto al percorso di sviluppo attuale.

Come

CF_Icons-01

01/ Inno Audit

Audit tecnologico, analisi e comprensione delle dinamiche produttive, valutazione del potenziale innovativo in grado di migliorare le performance aziendali sia in termini di efficienza e redditività, sia in termini ambientali e di sostenibilità.

Lo scopo di questa attività è facilitare i processi di interazione con il sistema della ricerca (pubblico/privato) al fine di attivare percorsi di trasferimento tecnologico o programmi congiunti di R&D

CF_Icons-02

02/ Strumenti di finanziamento

Monitoraggio delle opportunità e degli strumenti di finanziamento coerenti con l’idea progettuale e con le attività R&D. Mappatura, servizio informativo e grant assessment di strumenti di finanza agevolata su bandi comunitari, nazionali e locali (Horizon, SMEs, PON, POR, PSR etc.). Alla base del nostro approccio c’è una conoscenza articolata delle dinamiche finanziarie d’azienda e delle regole di accesso alle agevolazioni.

cf_222

03/ Project planning

Programmazione e strutturazione dell’idea progettuale: il passaggio creativo dall’idea al progetto strutturato. Identificazione delle finalità principali del progetto, delle priorità e delle esigenze. Elaborazione del logical framework, ovvero, della struttura logica del progetto, definizione di obiettivi, risultati attesi, attività (Task), pianificazione del programma di lavoro.

CF_Icons-04

04/ Partnership building

Identificazione di partner industriali, accademici e scientifici per la costituzione di progetti complessi e multidisciplinari. Lo scopo è favorire la collaborazione scientifica a livello nazionale ed internazionale, individuando i partner più qualificati per il progetto all’interno del nostro network di industrie, centri di ricerca ed università, supportando la predisposizione degli accordi di partnership agreement.

CF_Icons-05

05/ Presentazione del progetto

Elaborazione, revisione e stesura del progetto e della domanda di finanziamento, secondo le disposizioni e le specifiche del programma o della call. Raccolta dei contributi, delle informazioni, della documentazione per la composizione del dossier e di tutti gli elementi necessari alla presentazione della proposta progettuale. Analisi delle procedure richieste dall’ente finanziatore, presentazione della proposta all’Ente per l’accesso alle agevolazioni e supporto alle attività di negoziazione.

CF_Icons-06

06/ Project Management

Coordinamento, gestione del finanziamento, implementazione e gestione tecnica del progetto, gestione amministrativa, monitoraggio, rendicontazione tecnica ed economico-finanziaria, redazione report intermedi, gestione dei rapporti con l’ente erogatore, exploitation & dissemination dei risultati di progetto.

Partners

Circular Factory Partnership

Valutiamo proposte di partnership da parte di operatori del settore, startup, centri di ricerca ed erogatori di servizi collegati alle nostre aree di intervento.  

Alcuni Partner, Istituzioni ed Organizzazioni con cui collaboriamo

logo1
logo2
logo5
logo4-1
logo3
LOGO_6

Partners

Circular Factory Partnership

Valutiamo proposte di partnership da parte di operatori del settore, startup, centri di ricerca ed erogatori di servizi collegati alle nostre aree di intervento. 

Alcuni Partner, Istituzioni ed Organizzazioni con cui collaboriamo

Contatti

Sede Legale ed Operativa:

Strada Pantano snc, 89046 – Marina di Gioiosa Jonica (RC)

E-mail:  info@circularfactory.it

PEC: circularfactory@pec.it

P. Iva: 02917860807, REA RC – 198240

Sede distaccata:

Piazza Matteotti n. 60, 87100 – Cosenza (CS), c/o Smart City Lab